Vela

MEMORIAL degli SPORT NAUTICI

bianchetti

sempre e per sempre nello sconfinato Oceano,
plano


newyork

SIMONE BIANCHETTI


(Cervia 1968 - Savona 2003)

Scompare a 36 anni in un momento di sosta e di pace dopo tanto navigare attraverso tutte le regate del mondo. Tante le miglia sentite scorrere sotto le chiglia delle sue barche. Nel 1966 in solitario è al Giro del Mondo e nello stesso anno alla Mini Transat 660 - Nel 1996 è alla Ostar, dalla Gran Bretagna agli Stati Uniti. L'anno seguente alla Solitaire du Figaro e alla Route du Rhum. Nel 2000-2001 sempre in solitario è a un nuovo Giro del Mondo senza scalo, il Vandée Globe. Le sue otto traversate atlantiche in solitario diventano importanti. Navigherà ancora all'Around Alone e un nuovo Giro del Mondo nel 2002.
Poi solo un malore ... nella quiete di un porto insieme agli amici














"Non un iceberg, non ii vento furioso, non l'albero che rovina in coperta, non i treni di onde dell'Oceano. Un malore assurdo, lo ha tolto alle sue grandi passioni: la poesia e le regate in solitario perche nella sua visione estrema della vita, senza tregua, la durezza della prova gli dltva il piacere di battersi. Scelte che l'hanno fatto navigare con intensità di una vocazione, la stessa che lo ha spinto a scrivere versi. Tra onde e raffiche erano quasi un testamento..."
Augusto Mengozzi, come lui di Romagna